Da WEB

Cosa facevamo in attesa di qualcuno senza lo smartphone?

 

 

 … e chi se lo ricorda!?

 

image

 

 TECNOLOGIA E WEB

 

 

Cosa facevamo in attesa di qualcuno senza lo smartphone?

 

Ormai è la stessa scena dappertutto: al ristorante, nella

sala d’attesa del medico, in fila alle Poste e ovunque ci

tocchi aspettare il nostro turno o qualcuno che deve arrivare.

Per ingannare l’attesa, quasi tutti digitiamo nervosamente

sul display dello smartphone, navigando in rete o giocando.

Ma cosa si faceva prima, quando i cellulari e gli smartphone

in particolare non erano ancora stati inventati, e non avevano

letteralmente invaso la nostra esistenza? 

Una delle cose che si facevano nell’epoca pre-smartphone

mentre si attendeva qualcosa o qualcuno era di leggere

il giornale che si aveva con se o che si trovava nei dintorni,

fingendosi seriamente interessati agli articoli.

Altro modo per trascorrere i minuti in attesa era quello di

prestare attenzione (anche morbosa, a volte) ai discorsi

delle persone presenti. 

 

   slide_321105_3009295_free

Molti, poi, non trovavano altro di meglio da fare che

sorridere alle altre persone che erano nella medesima

situazione, creando così una sorta di “tacita intesa”.

Mettersi a ticchettare le dita sul tavolo è un altro modo

per ingannare una lunga attesa, ma solo prima che

arrivassero gli smartphone.

 

  slide_321105_3009304_free

 

   slide_321105_3009299_free

Oggi ci portiamo questi apparecchi anche in bagno e

magari mandiamo sms mentre siamo fisiologicamente

impegnati, mentre prima non ci restava che leggere

le etichette sugli shampoo o altri prodotti.

Un tempo si aspettava pazientemente osservando la

pioggia scendere dalla finestra, con un misto di

serenità e sottile malinconia.

 

      slide_321105_3009311_free

Oggi si preferisce aggiornare la propria lista di amici o

guardare il profilo Facebook dei nuovi arrivati.

Non è di certo una cattiva idea quella di restare fermi

per un pò a pensare, a gustarsi il silenzio senza per

forza ricorrere al cellulare o altri strumenti elettronici:

ma andatelo a dire ai ragazzini, che di certo non la pensano

come voi!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...